NEWS

  • I Seminari del Centro Ceramico

E’ in corso il ciclo di Seminari di Formazione e Ricerca organizzati dal Centro Ceramico presso la sede di Sassuolo (MO). Per 8 pomeriggi alcuni temi di estrema rilevanza per l’Industria Ceramica in diverse aree tematiche (Sostenibilità, Normativa Internazionale, Sicurezza e Trattamenti Superficiali, Innovazione) vengono illustrati dai Ricercatori del Centro Ceramico dopo una breve introduzione del Direttore. Il prossimo incontro è fissato per mercoledì 29 Aprile 2015, e riguarderà l’Area Tematica “Sostenibilità”, nel duplice aspetto ambiente/energia.
Ecco i temi che verranno trattati:

- Aspetti ambientali nel settore ceramico: la situazione italiana in confronto a quella internazionale
- Aspetti energetici nel settore ceramico: controlli e azioni alla luce del D.L. 102/2014.

Scarica la locandina e l’elenco completo dei seminari:  Seminari del Centro Ceramico 2015

  • Seminario “Le novità della nuova edizione della norma ISO 9001:2015″

Mercoledì 20 Maggio 2015 - h 14:00, si terrà presso il Centro Ceramico - sede di Sassuolo il seminario “Le novità della nuova edizione della norma ISO 9001:2015 (documento DIS)”, organizzato da Certiquality e patrocinato dal Centro Ceramico, in cui saranno illustrati i significativi cambiamenti contenuti nella nuova edizione della norma ISO 9001.

Scarica la locandina

  • Credito d’imposta 2015-2019

La Legge di Stabilità 2015 ha riscritto la disciplina del credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo allungandone il periodo di fruizione fino al 2019

Soggetti interessati
Il credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo spetta a tutte le imprese che investono in tali attività, indipendentemente dalla forma giuridica (società di capitali, società di persone, ditte individuali, ecc.) dal settore economico in cui operano, dal regime contabile adottato e anche a prescindere dal fatturato.

Spese agevolabili
Sono ammissibili al credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo le spese sostenute nel quinquennio 2015-2019 per:

  • assunzione di personale “altamente qualificato” impiegato nell’attività di ricerca e sviluppo
  • quote di ammortamento delle spese di acquisizione/utilizzazione di strumenti ed attrezzature di laboratorio, nei limiti dell’importo ottenuto applicando i coefficienti di cui al DM 31.12.1988, e comunque con costo unitario non inferiore a € 2.000 (al netto IVA)
  • costi della ricerca svolta in collaborazione con Università e Enti o organismi di ricerca (tra cui il Centro Ceramico) e con altre imprese, comprese le start-up innovative
  • competenze tecniche e privative industriali relative ad un’invenzione industriale, biotecnologica o topografica di prodotto a semiconduttori o ad una nuova varietà vegetale anche acquisite da fonti esterne

se collegate alle seguenti attività di ricerca e sviluppo:

  • lavori sperimentali o teorici aventi per l’acquisizione di nuove conoscenze
  • ricerca pianificata o indagini critiche dirette ad acquisire nuove conoscenze, da utilizzare al fine di mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi ovvero di migliorare prodotti, processi o servizi esistenti
  • acquisizione di conoscenze per produrre progetti, piani o disegni per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati
  • produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi, purché non impiegati/trasformati in vista di applicazioni industriali o per finalità commerciali.

In ciascuno dei periodi d’imposta, la spesa sostenuta per attività di R&S deve essere almeno pari a € 30.000.
Non si considerano agevolabili le modifiche ordinarie o periodiche di prodotti, linee di produzione, processi di fabbricazione, servizi esistenti ed altre operazioni in corso, anche quando dette modifiche rappresentino miglioramenti.

Misura del credito d’imposta per R&S
Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura del 25% degli incrementi annuali di spesa nelle attività di ricerca e sviluppo rispetto alla media dei 3 periodi d’imposta precedenti a quello in corso al 31.12.2015.
Per le imprese in attività da meno di 3 periodi d’imposta la media degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo da considerare per il calcolo della spesa incrementale è calcolata sull’intero periodo intercorso dalla loro costituzione, anche se in tal caso è minore di 3 anni.
Viene previsto che il credito spetti nella misura più elevata del 50% anziché 25%, per investimenti in ricerca e sviluppo relativi a:

  • assunzione di personale altamente qualificato
  • costi della ricerca “extra muros”, cioè svolta in collaborazione con Università ed enti o organismi di ricerca (tra cui il Centro Ceramico) e con altre imprese, come le start-up innovative.

Il credito spetta fino ad un importo massimo annuale di 5 milioni di euro per ciascun beneficiario e:

  • va indicato nel mod. UNICO relativo al periodo d’imposta nel corso del quale lo stesso è maturato
  • non concorre alla formazione del reddito né della base imponibile IRAP
  • non rileva ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi ex artt. 61 e 109, TUIR
  • è utilizzabile esclusivamente in compensazione.
  • Centro Ceramico al Workshop “State of the art and challenges in thermal and mechanical modelling of ceramic materials”

Il workshop ha riunito esperti internazionali nel campo della scienza ceramica e modellazione dei materiali, nonché rappresentanti di istituti di ricerca e dell’industria, per affrontare le seguenti tematiche: (i) stato dell’arte della modellazione costitutiva in campo ceramico, (ii) possibilità di migliorare efficienza e sicurezza nei processi industriali per materiali refrattari e (iii) sfide attuali per l’ingegnerizzazione della tecnologia dell’acciaio liquido, correlata all’impiego di componenti ceramici.

Per il Centro Ceramico, la Dott.ssa Elisa Rambaldi ha presentato la relazione “Acoustic and Thermal Performances of Ceramic Tiles” (E. Rambaldi, F. Prete, G. Timellini, M.C. Bignozzi).

  • Expo Revestir 2015

Il Centro Ceramico ha partecipato a Expo Revestir 2015 (San Paolo, BR, 3-6 Marzo 2015). In particolare, la Prof. Maria Chiara Bignozzi ha presentatouna relazione al Forum Tecnargilla Brasil, in cui sono stati illustrati gli sviluppi più recenti per la sostenibilità nell’industria ceramica.

  • Centro Ceramico e Programma COST (European Cooperation in Science and Technology)

Il Centro Ceramico ha partecipato, lo scorso 26 Febbraio, al Meeting della COST Action “Newgen” (New Generation Biomimetic and Customized Implants for Bone Engineering).
Al progetto, indirizzato a favorire lo scambio di conoscenze, nel settore dei biomateriali, tra istituti di ricerca, aziende e clinici, partecipano 139 Istituti provenienti da 29 differenti Paesi europei (+ USA e Canada).

  • Università di Bologna e Centro Ceramico incontrano il Consiglio Direttivo di Confindustria Ceramica

Martedì 3 febbraio 2015, presso la sede di Confindustria Ceramica (Sassuolo, MO), il nuovo direttore del Centro Ceramico, Prof. Maria Chiara Bignozzi, è stata presentata al Consiglio Direttivo di Confindustria Ceramica. In quell’occasione era presente anche il Prof. Francesco Ubertini, membro per UNIBO del Consiglio di Amministrazione del Centro e candidato rettore. La presenza allo stesso tavolo di UNIBO, Centro Ceramico e Confindustria Ceramica ha confermato come Ricerca Universitaria, Innovazione e Realtà Imprenditoriale siano tre aspetti che devono agire sempre di più in sinergia per incrementare lo sviluppo economico del Paese.

Leggi l’intervista alla Prof. Maria Chiara Bignozzi (Cesare Carbonieri per CER)

Loghi cc_unibo_confcer
  • Progetto WINCER

Finanziato il progetto europeo “Waste synergy in the production of INnovative CERamic tiles” sottomesso al bando europeo CIP-EIP- Eco-Innovation-2013. Il progetto, in cui il Centro Ceramico è partner insieme a FINCIBEC S.p.A. (Sassuolo, Mo, Italy) e Minerali Industriali S.r.l. (Novara, Italy), avrà durata triennale. Il 27 Gennaio scorso si è tenuto il kick-off, che ha segnato la partenza ufficiale delle attività.
I dettagli di WINCER sono disponibili nel project database dei progetti CIP EcoInnovation.

EcoInn 7PQ

Archive

  • Convegno “Materie prime per piastrelle ceramiche” – Sassuolo (MO)

    Il 29 Gennaio 2015 si è rinnovato l’appuntamento annuale I.Cer.S. con le materie prime per le piastrelle ceramiche. Il Centro Ceramico ha contribuito con una relazione dal titolo “Valutazione di materie prime ceramiche per un ambiente di lavoro sicuro” (G. Bonvicini, A. Albertazzi, M.C. Bignozzi).
  • Il Centro Ceramico ha un nuovo Direttore

    La Prof. Maria Chiara Bignozzi, dell'Università di Bologna - DICAM, ha sostituito il Prof. Giorgio Timellini, Direttore uscente (2006-2014).
  • Terminato il progetto FP7 SME 2011 SILICOAT

    Il Progetto SILICOAT si poneva l’obiettivo di trasformare le materie prime contenenti quarzo in prodotti intrinsecamente sicuri, e quindi di rendere a sua volta sicuro l’utilizzo di tali sostanze nel processo industriale ceramico.
  • Centro Ceramico a SAIE 2014

    Il Centro Ceramico sarà presente a SAIE 2014, presso il Padiglione 26, Stand B3 - Area della Ricerca.
  • Visita dell’Ambasciata Canadese al Centro Ceramico Bologna

    Il Dott. Tyler Wordsworth, Primo Segretario (Economico-commerciale) dell'Ambasciata del Canada, ha visitato il Centro Ceramico.